Reset Password

  • Change Your Currency

click to see all images

APPARTAMENTO VISTA MARE a 100mt DAL MARE

‎€ 50 per night
| | 4 Guests | 2 Bedrooms| 1 Baths
Check Availability

Property Description

L’appartamento vista mare con terrazzi è situato a 100 mt dal mare di Funtana Meiga nei pressi di Capo San Marco riserva naturale e parco marino. In zona possibilità campo equitazione e affitto cavalli per escursioni, birthwatching, affitto bici, canoe, tavole da surf .kitesurf..snorking.

La casa è di 60mq più terrazze, composta di un ingresso, cucina/soggiorno open space con divano letto doppio, altro letto singolo e camera matrimoniale. La zona giorno ha accesso diretto alla terrazza privata vista mare, con vista sull’ Isola del Ventre, fornita di tavolo per 6 posti a sedere. La casa dispone di 2 docce; una privata nel bagno, l’altra sull’altra terrazza esterna. La casa dispone di ventilatori a soffitto di buona tranquillità.
Forniamo comprensivi nel prezzo: lenzuola, asciugamani, carta igienica, prodotti base di pulizia, stoviglie, bicchieri, piatti, posate, utensili da cucina, bombola gas per uso cucina, ombrelloni, ferro da stiro, fon.
La casa dispone di posti auto liberi.

L’alloggio è ventilato in quanto la zona è apprezzata dai surfisti di tutto il mondo.
La zona è servita dal operatore telefonico Vodafone, consigliamo di servirsi del proprio WiFi (wifi mobile).

PRIMA DEL VOSTRO ARRIVO: Gradiremo che l’orario del check-in ci venga comunicato almeno 30 ore prima del vostro arrivo. Il check-in è previsto dalle ore 11.00 alle ore 20.00. Per eventuali check-in fuori orario ci dovremmo accordare con un costo previsto di €20,00 .

ANIMALI:
Amici a quattro zampe (CANI), DOGS se educati di media taglia sono benvenuti con un supplemento di €12,00 al giorno da pagarsi al check-in. Da comunicare presenza di animali prima di prenotare.

PRIMA DEL CHECK OUT: Provvedete a non lasciare cibi e bevande aperti in frigo o in cucina. NON LASCIATE PIATTI E STOVIGLIE SPORCHE IN GIRO E NEL LAVANDINO. Non lasciate spazzatura in casa.
Grazie della VS. COLLABORAZIONE.

I proprietari si mallevano da qualsiasi responsabilità di oggetti o preziosi di proprietà degli ospiti lasciati in casa. PER serate in Discoteca a tre sale all’ aperto con vari generi musicali raccomandiamo il Banana. CLUB di PEPPINO DESSI A CABRAS a 5 km. Bello con tre sale e generi musicali distinti..

7 COSE DA MANGIARE IN SARDEGNA:

La Sardegna è conosciuta per il suo mare trasparente e cristallino, ma anche la sua cucina merita un posto d’onore tra le delizie della cucina italiana.

La cucina sarda mantiene viva antiche tradizioni che sono rimaste “pure”, visto che, essendo un’isola, non hanno avuto modo di confondersi con quelle confinanti. Di certe ricette non si conoscono le proprie origini nei tempi passati, perché tramandate gelosamente da madre a figlia per generazioni e generazioni. Scopri quali sono le 7 cosa da mangiare in Sardegna!

Si mangia bene un po’ dappertutto, come in Italia d’altronde. Ma ci sono delle cose che uno, principalmente se viene per la prima volta in Sardegna, dovrebbe proprio assaggiare per aver detto di aver conosciuto la cucina tradizionale sarda.

1 – Il Pane carasau
Il pane carasau viene chiamato anche carta da musica dovuto alla sua sottigliezza e croccantezza. Veniva preparato nel forno di casa una volta al mese circa. Per l’occasione si riuniva la famiglia perché servono più braccia per questo lavoro. Si univano 2 o 3 famiglie, magari tra sorelle, e sfruttavano l’occasione per prepararne una provvigione per tutti.

Anche gli uomini venivano coinvolti. La sveglia era messa alle 4 perché bisognava impastare a mano e accendere il forno a legna. Poi erano le donne che pensavano a tirare le sfoglie e cuocere il pane…due volte. Sì, perché la croccantezza caratteristica di questo pane è dovuta alla doppia cottura. Prima viene messo in forno come una pizza. Si gonfia e viene tagliato lungo il bordo diventando 2 dischi che vengono poi cotti separatamente.

Questo pane viene ancora oggi prodotti da alcune famiglie per il consumo proprio, ma ci sono ormai diversi panifici specializzati nel produrre il pane carasau.

Lo si trova in quasi tutti gli agriturismi e ristoranti sardi, e può essere consumato sia così com’è, ma anche messo di nuovo al forno con l’aggiunta di olio e sale, chiamato pane guttiau, oppure ancora bagnato (diventa come un pezzo di stoffa), per avvolgere delle melanzane alla parmigiana o un pezzo di formaggio. Certi agriturismi lo propongono bagnato e condito con del sugo di pomodoro, pecorino e uova, il tipico pane frattau.

2 – Il formaggio pecorino
Il formaggio pecorino si trova anche in altre regioni italiane. Il “cugino” più famoso, pecorino romano, nasce proprio dal lavoro di pastori sardi che si trasferirono nel Lazio e Toscana per produrre formaggio – purtroppo per loro non hanno pensato di registrarne un marchio.

Il pecorino è un formaggio che oggi viene prodotto da tutti i caseifici in Sardegna, ma si trovano ancora dei pastori che producono per il consumo personale e sono disposti a vendere o regalare qualche forma.

E’ un formaggio molto saporito, che può essere gustato sia fresco – principalmente d’inverno, sciolto sulla graticola del caminetto e mangiato insieme al pane carasau – sia stagionato. Viene utilizzato per condire i diversi primi piatti della cucina sarda ed è solito venire portato a tavola a fine pasto.

3 – La Bottarga
Cos’è la bottarga? Sono uova di pesce (in genere muggine o tonno) essiccate. Sono molto saporite e considerate una prelibatezza. Posso essere consumate in diverse maniere. Come antipasto affettate insieme a carciofi o sedano e pomodorini, il tutto condito con del buon olio di oliva.

Il suo utilizzo più comune è sugli spaghetti. Ed è anche la ricetta più semplice, perché bastano spaghetti, ottimo olio extra vergine di oliva e bottarga grattugiata.

In Sardegna la più grande produzione viene fatta a Cabras, nell’Oristanese, ma ormai è diventato un piatto che si può trovare in tutta Sardegna.

4 – La Fregola
La fregola, una delle 7 cosa da mangiare in Sardegna, è una specialità di pasta tipica del sud Sardegna. La sua particolarità è che più che una pasta, sembra dei granelli di grano.

Oggi viene prodotta della fregola di ottima qualità in qualche pastificio sardo, ma le sue origini raccontano di donne che spruzzavano dell’acqua sul tavolo da lavoro coperto di farina e che le gocce di acqua, dopo “spostate” delicatamente con le dita, formassero le originali palline non uniformi caratteristiche della fregola.

L’abbinamento più comune e gradito è quello con arselle o frutti di mare.

5 – Malloreddus
I malloreddus sono un formato di pasta tipico del Campidano. Oggi anche questo viene prodotto da più pastifici (anche Barilla), ma originano da quelli fatti a mano dalle massaie sarde che, formando dei cordoncini con la pasta, poi utilizzando entrambi i pollici tagliavano piccoli pezzi incurvati con una forma che sta tra gli gnocchi e le orecchiette.

Sono diventati la pasta tipica sarda, proposta in quasi tutti gli agriturismi della Sardegna. Può essere condita in varie maniere, ma dà il suo meglio con un sugo rosso di carne, magari di cinghiale, con l’aggiunta di abbondante pecorino grattugiato.

6 – Seadas
Il dolce sardo per eccellenza. Questa specialità riceve diversi nomi dipendendo da quale parte della Sardegna la si vada a mangiare. Può essere seada, come sevadas, oppure sebadas e altri simili. Si tratta di una sfoglia di pasta ripiena di formaggio e poi fritta e condita con miele sardo.

E’ una ghiottoneria alla quale pochi sanno resistere e, con i tempi, si sono aggiunte anche delle varianti che sono anch’esse molto apprezzate, come la seada ripiena di ricotta e scorza d’arancio.

7 – Torrone
I paesi dell’interno nel Nuorese, sono conosciuti per la produzione del torrone sardo. Fatto esclusivamente con miele, viene prodotto utilizzando la diversa frutta secca disponibile, come noci, mandorle e nocciole.

Viene venduto su tutte le feste paesane, nelle tipiche baracche lungo il centro e i produttori sono più spesso di Tonara e Desulo.

BNN Fashion Club,di Peppino Dessi, la più grande è più importante discoteca all’aperto con tre sale e generi diversi musicali a soli 5 km da Funtana Meiga!
Cabras si trova in provincia di Oristano, presso la sponda nord-orientale dello stagno omonimo, in un sistema di stagni e lagune che ospita un patrimonio di fauna particolarmente importante.
Cabras presenta un gran numero di motivi di visita: di interesse archeologico, monumentale, paesaggistico-naturalistico e etnografico.
Territorio di notevole valenza naturalistica, ha alle spalle lo stagno di Cabras, uno dei più grandi d’Europa, cui si accede attraverso strette strade sterrate.
Le rive, orlate di canneti, sono popolate da un’avifauna acquatica di grande interesse: limicoli, rallidi, anatidi, trampolieri (compresi i fenicotteri) ed ardeidi, mentre le acque ospitano in quantità pesci pregiati (muggini di varie specie, spigole, orate, anguille e capitoni).
L’imbarcazione caratteristica dello stagno è il fassone, fatto di erbe palustri, che costituisce un altro aspetto di grande interesse etnografico.
A due passi da Cabras altre due oasi naturalistiche: l’area marina protetta della Penisola del Sinis, di cui circa cento chilometri quadrati rientrano nel territorio di Cabras, e l’Isola di Mal di Ventre.
Cabras è famosa per le sue specialità enogastronomiche: la vernaccia, tipico, pregiato ed antico vino della zona e i prodotti del mare come “sa merca” (il muggine su foglie d’erba palustre), e la bottarga (le uova di muggine essicate all’aria).

SPIAGGE CABRAS
Oltre alla spiaggia di Funtana Meiga (link), altre spiagge presenti nel Comune di Cabras sono:

SAN GIOVANNI DI SINIS
Diving, snorkelling, surf. Sono queste le prerogative della bella spiaggia di San Giovanni di Sinis, che offre oltre allo sport, un ampio parcheggio e punti di ristoro. Intorno ad essa una splendida vegetazione, dune e scogli. Un tempo famosa per le caratteristiche baracche dei pescatori costruite in legno e giunco, oggi è meta di numerosi appassionati, che oltre al mare e al sole, desiderano visitarne i dintorni. All’ingresso del villaggio omonimo si possono ammirare la chiesa paleocristiana di San Giovanni risalente al V secolo, le rovine puniche di Tharros, quella della torre spagnola di San Giovanni.

IS ARUTAS
Una spiaggia la cui sabbia è composta da piccoli granelli di quarzo dai colori che variano: verde chiaro, bianco, rosa, perfettamente arrotondati dalle onde. Si tratta di Is Arutas, bella spiaggia situata nel comune di Cabras, famosa anche per i suoi venti, che la rendono meta privilegiata per gli amanti del surf, anche d’inverno.
Le ricchezze naturalistiche e archeologiche che la circondano la rendono ancora più suggestiva: dalla non lontana città fenicio-punica di Tharros, al villaggio di San Salvatore di Sinis, alla vicina oasi di Seu.
Poco distante da Is Arutas si possono ammirare le spiagge di Mari Ermi e Maimoni, anch’esse caratterizzate dalla sabbia di granelli di quarzo.
La spiaggia di Is Arutas offre alcuni servizi come parcheggi, qualche chiosco-bar e un campeggio.

MAIMONI
Maimoni è una spiaggia anch’essa affascinante con i suoi granellini di quarzo e adatta anche ai bambini, visto che i suoi fondali man mano che ci si allontana dalla riva diventano gradualmente profondi. In prossimità della spiaggia si trova inoltre il villaggio di San Salvatore, famoso perchè è stato la location di film western tra gli anni sessanta e settanta. Grazie ai suoi venti, anch’essa, come Is Arutas è meta degli amanti del surf. La spiaggia è dotata di ampio parcheggio e bar.

MARI ERMI
Mari Ermi è una spiaggia ideale per il surf ed il windsurf, ma anche adatta ai bambini, grazie al suo fondale poco profondo e che degrada lentamente. La sua caratteristica è costituita dalla sabbia caratterizzata da un fondo di quarzo bianco brillante.
Racchiusa tra le alte dune, si estende tra il mare e lo stagno di Mari Ermi.
E’ presente un campeggio, un parcheggio e punti di ristoro.

ISOLA MAL DI VENTRE
L’isola di Mal di Ventre ha qualcosa di fantastico e misterioso. Appena si approda in barca, sembra di essere magicamente trasportati in un altro mondo: immaginate un’isola ricoperta da cespugli e abitata da conigli e uccelli marini. La cosa più attraente sono le sue acque cerulee, meravigliosamente trasparenti e le sue spiagge: la Cala del Pontile, la Cala nord-est, la Cala del Nuraghe e la Cala dei Pastori sono le più importanti. Una passeggiata lungo la riva permette di scoprire altri angoli incantevoli ed essere attratti da piccole spiaggette la cui sabbia è formata da granuli di quarzo traslucidi, identici a quelli della spiaggia di Is Arutas.

CULTURA CABRAS
Tra i resti archeologici si evidenzia innanzitutto l’ipogeo di San Salvatore, nell’omonimo borgo, luogo sotterraneo, risalente al quarto secolo dopo Cristo, dove si professava il culto pagano legato alla divinità delle acque e sopra il quale venne eretta una chiesetta.
Per chi ama la storia e l’archeologia la zona di Cabras è ideale per visitare le rovine di Tharros, uno dei siti fenicio punico romani più significativi di tutta l’isola, la Chiesa di San Giovanni di Sinis, l’Ipogeo di San Salvatore a San Salvatore, il Museo civico archeologico “Giovanni Marongiu” a Cabras, che raccoglie testimonianze che consentono di ricostruire la storia del territorio, in particolare di Tharros, una delle più antiche città in Sardegna.
Di rilievo etnografico sono, a Cabras, le manifestazioni in onore di San Salvatore, con la corsa degli scalzi,la suggestiva processione religiosa, che ogni anno a settembre, coinvolge 500 uomini in saio bianco e a piedi nudi tesa a rievocare un episodio in cui la popolazione salvò la statua del santo durante un attacco piratesco; la sagra è occasione per ammirare l’architettura rustica del citato villaggio di S.Salvatore.

FESTE CABRAS:
Festa di San Salvatore chiamata anche Corsa degli scalzi che si svolge nei primi di settembre di ogni anno. Il piccolo villaggio di San Salvatore, nei pressi di Cabras, durante la prima settimana di settembre, si popola per la celebrazione della festa e dei riti in onore del Santo di cui il villaggio porta il nome.

TRASPORTI CABRAS
TRASPORTI PUBBLICI: FERMATA DI CABRAS:
09072 Cabras (OR), tel.
FERMATA DI SAN GIOVANNI DI SINIS
09072 Cabras (OR), loc. San Giovanni di Sinis, tel.

Consigli e attività
L’alloggio dista 100mt dalla pizzeria/ristorante/stabilimento balneare sulla spiaggia. Raggiungibile a piedi il MINI MARKET. A 1km ci sono altri due ristoranti, gelaterie, bar e spiagge attrezzate a San Giovanni, meravigliosa baia antecedente a Capo San Marco dove sussistono ancora evidenti tracce del vecchio porto Fenicio.

È situato nella costa centro-occidentale della Sardegna, nella “Riserva Naturale di Flora e Fauna di Seu”, appartenente alla famosa “Area Marina Protetta Penisola del Sinis-Isola di Mal di Ventre”; quest’area è molto naturalistica e potrebbe dirsi unica nel Mediterraneo. Il borgo è circondato da campi di coltivazioni tradizionali, grandi spazi con dune (alcune di media altezza che arrivando fino a 15 metri) ed estensioni di vegetazione tipica del clima mediterraneo (palme nane, rosmarino, lentischio, timo) che si estende fino al mare.

Vi sono inoltre alcune zone collinari singole quali: la penisola di Capo S. Marco, le colline ove sorge l’antica città di Tharros, il Monte Trigu e la zona attorno a Capo Mannu, con terreni basaltici.

In questa zona ancora non troppo turistica, si può praticare kite surf, treking, bird-watching, Mountain bike, cicloturismo, pesca, canoa. A San Giovanni affitto bici.

View more

Book Now

Add to Favorites
Contact Owner
Share
Your search results
Property Price
Price per night: ‎€ 50
Price per night (30d+): ‎€ 40
Price per weekend (Sunday and Saturday) : ‎€ 70
Cleaning Fee: ‎€ 50
Booking starts only on: Saturday
Booking starts/ends only on: Saturday
Property Address
Address: Via del Ginepro
City:
County: Sardinia
State: Cabras
Zip: 09072
Country: italy
Property Details
Property ID: 2342
Rooms: 3
Bedrooms: 2
Bathrooms: 1
Property Features
Free wifi
Toaster
Towels
Television
Chimney
Dishwasher
Market
Restaurant
Parking
Washing Machine
Internet
Swimming Pool
Computer
Coffee Maker
Park
First Aid
Kitchen
Beds
Shower
Terrace
Bar
Microwave
Bath Tub

Availability

June 2018
M T W T F S S
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  
July 2018
M T W T F S S
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  
past
today
booked
  • Advanced Search

Sissi

See Owner Profile
Contact Owner